In questa grande città (La prima cumbia)

Di Enrico, 26 Febbraio 2016

♫ Inumani su iTunes: http://apple.co/20Y8eFn.

♫ Il video racconta in una visione a specchio la città di Milano, ribattezzata da Tre allegri ragazzi morti “capital ben vestida”. Percorsa in un caleidoscopico camera car Milano mostra i suoi monumenti storici e quelli più moderni, le strutture del nuovo centro e le periferie in un viaggio psicadelico fra architettura, arte e quotidianità.

♫ La “nostra Manhattan” raccontata dalla canzone sul ritmo sud americano della cumbia, arricchita da una voce molto familiare, quella di Jovanotti che duetta con Davide Toffolo, offre un racconto psico-geografico unico e poetico.

♫ In questa grande città (La prima cumbia) anticipa l’uscita di Inumani, l’ottavo album ufficiale di Tre allegri ragazzi morti annunciato per venerdì 11 marzo 2016.

♫ Regia di Stefano Poletti.

Inumani

Di Enrico, 12 Gennaio 2016

Tre allegri ragazzi morti / Inumani

Nuovo album venerdì 11 marzo 2016

La Tempesta Dischi – CD/LP/Digital

cover per sito

 

Quando eravamo swing

Di Enrico, 5 Maggio 2015

Tre allegri ragazzi morti & Abbey Town Jazz Orchestra
La Tempesta Dischi, martedì 26 maggio 2015 (CD, LP, DL)

locandina per sito tarm

Quando eravamo swing è il regalo di una grande orchestra di jazz (l’Abbey Town Jazz Orchestra) alla musica e all’immaginario di Tre allegri ragazzi morti e con loro a tutta la musica indipendente italiana. Gli arrangiamenti in stile swing o esotico riconsegnano alle canzoni di Tre allegri ragazzi morti vita nuova e allo stesso tempo classica. Gli arrangiamenti accompagnano con naturalezza le melodie della band friulana ripercorrendo tutta la loro storia, da Occhi bassi a I cacciatori quindi da Mostri e normali a Il giardino dei fantasmi. Spesso sembra di ascoltare le versioni originali dei brani. Fate una prova con La mia vita senza te o con Signorina Primavolta.

Queste le prime date confermate:
01-06-2015 Piazza del Popolo – San Vito al Tagliamento (PN)
06-06-2015 Sound Vito Festival – Legnago (VR)
13-06-2015 Happening Cooperative / Lazzaretto – Bergamo
04-07-2015 Indiependence Festival – Collegno (TO)
30-07-2015 Suoni di Marca – Treviso

Quando eravamo swing, registrato in presa diretta nel bel Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento (in provincia di Pordenone) sotto la direzione del pianista Bruno Cesselli e rifinito all’Alambic Conspiracy Studio da Paolo Baldini, mette per la prima volta assieme musicisti di area stilistica diversa attorno ad un progetto comune. Davide Toffolo canta tutte le canzoni, Luca Masseroni offre il suo drumming reggae alle canzoni Puoi dirlo a tutti, La faccia della luna e Primitivi del futuro. Enrico Molteni compare al basso in Occhi bassi. Guest vocale nel disco Maria Antonietta che reinterpreta il primo successo di Tre allegri ragazzi morti (Occhi bassi) e che duetta con Davide nella versione Gershwiniana de Il mondo prima. Alfredo Puglia arricchisce Prova a star con me un inverno a Pordenone con la sua voce virtuosa e Jacopo Garzia, uno dei due gemelli Mellow Mood, ci porta direttamente in Giamaica sul finale di Puoi dirlo a tutti. Primitivi del futuro offre lo spazio a due solisti d’eccezione: il flautista Massimo De Mattia e il saxofonista Nevio Zaninotto.

La copertina del lavoro è una foto di Cecilia Ibañez che ritrae la star internazionale del burlesque Cleo Viper, una delle artiste italiane che incarna questa nuova commistione fra gusto del passato e gusto contemporaneo. Anche i titoli delle canzoni hanno subito un cambiamento, ecco la tracklist:

01. Un inverno swing a Pordenone
02. Signorina Rock Time
03. Il mondo prima di Elvis
04. La mia vita senza rock
05. Puoi dirlo a tutti exotica
06. Ai cacciatori piace il jazz
07. Occhi bassi serenade (feat. Maria Antonietta)
08. Volo sulla mia città con la Big Band
09. La faccia della Blue Moon
10. Primitivi del jazz

Dice Bruno Cesselli direttore dell’orchestra e della registrazione sul lavoro: “Manomettere “La mia vita senza te” con tanto di Corale degli ottoni lì in mezzo, cercando i suoni dell’orchestra solo tra i testi e le linee della melodia. Apprendere solo molto tempo dopo che hai fatto la partitura il perché quel brano è stato scritto, e sorprenderti a pensare che quel Corale in “stile severo” ci voleva proprio. Tutto questo senza condizionamenti, nella più completa libertà, disponibili a correre tutti i
rischi, musicali e non… Come desiderare di più?”.

Mauro Darpin, arrangiatore de Il mondo prima e saxofonista dice: “Sostituire la chitarra con i fiati, la batteria rock con una pulsazione jazz e gli accordi tonali con una progressione di tipo modale; aprire il brano all’improvvisazione del sax soprano e la trasformazione è compiuta!”.

Mirko Cisilino, trombettista e arrangiatore: “Ciò che emoziona più profondamente nella musica sono le melodie, ben prima di qualsiasi testo o arrangiamento. Spesso queste emozioni ci fanno agire senza troppo pensare, istintivamente, tirando fuori tutto il necessario alla creazione di una grande opera. Le melodie della voce, del basso, della chitarra, che continuamente ritornano alla mente, sono state semplicemente accompagnate verso una grande orchestra che le ha reinterpretate in modo del tutto originale.”.

VIVA I FUMETTI / VIVA L’ANIMAZIONE

Di Enrico, 16 Dicembre 2014

Sunrise Winter Concert – Tre Allegri Ragazzi Morti, Rocca del Santuario di Monrupino (Trieste), giovedì 18 dicembre, 7.30/8.00

per sito tarmPICCOLO FESTIVAL DELL’ANIMAZIONE

I concerti all’alba stanno prendendo piede in molte località turistiche italiane e soprattutto europee. Si celebra il sorgere del sole come evento che coincide con l’idea della rinascita. E la musica di un concerto sottolinea e accompagna meglio di ogni altro cerimoniale questo evento. La scelta inconsueta è l’alba invernale in un luogo immerso in un paesaggio unico al mondo, il Carso. La natura che si risveglia ha una magia propria e la sua scoperta o riscoperta sottintende la analoga possibilità di una scoperta o riscoperta anche di noi stessi. Il concerto d’inverno si collega a un film d’animazione, Aubade, del giovane autore pordenonese Mauro Carraro (Nadasdy Film, Svizzera, 2014), che verrà proiettato durante la serata del Piccolo Festival dell’Animazione, il 17 dicembre a Trieste al teatro Miela. Dal soggetto del film al concerto vero e proprio il passo è breve e sono Tre allegri ragazzi morti a essere contagiati dalla potente mistura di un atto mitico in un paesaggio altrettanto mitico.
Inerpicati sull’altura della rocca di Monrupino, antistante il santuario, un palco naturalissimo, suoneranno alla luce dell’alba le loro canzoni. Dalle 7.30 alle 8.00 aspetteremo di vedere aprirsi l’orizzonte verso est, sulle radure carsiche, a perdita d’occhio. Il concerto è organizzato dall’Associazione Vivacomix in collaborazione con l’Associazione Dobialab e La Tempesta, partner, la Casa del Cinema di Trieste, e con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia.

La Tempesta concerti presenta:

Tre allegri ragazzi morti & Sick Tamburo team up
(Dicembre, Pordenone spacca!)

11-12-14 Torino – Hiroshima Mon Amour
12-12-14 Ponte San Giovanni (Pg) – Afterlife
13-12-14 Roma – Atlantico
19-12-14 Taneto di Gattatico (Re) – Fuori Orario
20-12-14 Firenze – Auditorium Flog
22-12-14 Milano – Alcatraz
23-12-14 Pordenone – Naonian Concert Hall

Solo nel mese di dicembre 2014 i due gruppi di Pordenone si incontrano per un tour senza precedenti. SICK TAMBURO, la rivelazione discografica dell’anno con “Senza vergogna”, e TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI nel loro ventesimo anno di attività, si confrontano per sette date imperdibili nei più prestigiosi palchi della penisola. Una festa di musica e immagine, il mondo visto con gli occhi della maschera, gli immaginari di due gruppi che per un mese incrociano le loro strade e i loro strumenti. Sette serate a tutto volume per guardare il mondo da dentro la maschera.
TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI & SICK TAMBURO, il sound di una città che ha dato i natali al punk Italiano e che a trent’anni di distanza ha innescato a La Tempesta, collettivo musicale fulcro della nascita della nuova musica indipendente italiana.

Tre allegri ragazzi morti & Sick Tamburo team up

La Tempesta al Rivolta IV

Di Enrico, 10 Ottobre 2014

Tre allegri ragazzi morti per principianti

Di Enrico, 21 Maggio 2014

locandinaweb

“Per principianti”, questo è il titolo del tour estivo 2014 che celebra i vent’anni di
attività di Tre allegri ragazzi morti, il gruppo indipendente più amato d’Italia. “Per
principianti”, come i volumi giallo fluorescente “For Dummies” che affollano le nostre
librerie dopo averci insegnato qualsiasi cosa: usare un iPod, parlare cinese, riconoscere le
razze dei gatti e tutto il resto dello scibile umano.

L’idea è quella di proporre a chi si avvicina solo ora al trio mascherato di Pordenone una
panoramica antologica simile ad un greatest hits, tale da poter permettere anche ad un
principiante di esclamare a fine concerto: “Li conosco bene, sono i migliori!”. Un vasto
pubblico si è infatti avvicinato al gruppo dopo gli ultimi dischi (Nel giardino dei fantasmi
è del dicembre del 2012), dischi che hanno avuto forti attestati di stima anche da parte di
artisti della musica popolare come Jovanotti, che li ha voluti con sé nel suo tour degli stadi
la scorsa estate. Vent’anni in due ore. Sarà quindi un concerto all’insegna del divertimento e
della musica, tutte le canzoni che sono state la colonna sonora di ormai tre generazioni.

Il tour partirà dal Magnolia di Milano venerdì 6 giugno, Tre allegri ragazzi morti
saranno infatti ospiti della prima giornata della decima edizione del Miami Festival. Il tour
toccherà molte delle città italiane più importanti per la storia del gruppo; da Trieste a
Brescia, da Roma a Torino per arrivare fino a Taranto, senza dimenticare la provincia
italiana da sempre motore della scrittura di Davide Toffolo, cantante e celebre fumettista (il
suo ultimo libro Graphic Novel Is Dead è uscito per la Rizzoli/Lizard ad inizio 2014).

Un altro appuntamento importante del tour “Per principianti” sarà sabato 26 luglio a
Soliera, in provincia di Modena, per la sesta edizione del festival de La Tempesta,
l’etichetta con la quale Tre allegri ragazzi morti hanno dato voce alla nuova musica italiana.
Il titolo di quest’anno è “La Tempesta, l’Emilia, la Luna”, maggiori informazioni su
www.latempesta.org.

Al centro dell’estate, e precisamente l’8 agosto nel prestigioso Teatro Civico di Castello a
Cagliari, Tre allegri ragazzi morti si esibiranno nel loro primo e per ora esclusivo
concerto unplugged, un nuovo modo per incontrare le parole e la musica del gruppo
friulano.

Questo 2014 vuole essere, come esplicitato dalle parole di Davide, un anno di semina,
come lo è stato il primo, il 1994. Un anno nel quale sperimentare cose che poi verrano
sviluppate negli anni successivi. Il 2014 si è aperto con il Musical Lo Fi di Eleonora Pippo
tratto dalla storia a fumetti Cinque allegri ragazzi morti. Subito dopo è uscita
l’autobiografia a fumetti di Toffolo Graphic Novel Is Dead che è stata portata in una lunga
tournée di presentazione con l’omonimo spettacolo, dove si è espressa la parte comica
dell’estro dell’autore. Ad aprile c’è stato il tour Aprile 1994 nel quale il gruppo ha
riproposto e ritrovato l’energia del concerto delle origini. A maggio l’incredibile incontro
con la big band Abbey Town Jazz Orchestra nella data unica intitolata Quando eravamo
swing. Ma l’anno non è ancora finito e Tre allegri ragazzi morti promettono altre
spettacolari novità.

#tarm20, una festa lunga un anno.

Aprile 1994

Di Enrico, 17 Febbraio 2014

sitotarm

Per i loro vent’anni (#tarm20) Tre allegri ragazzi morti propongono un concerto esclusivo ed irripetibile: “Aprile 1994”, come fossimo vent’anni fa. Tutte e solo le canzoni delle origini, quelle contenute nelle cassette autoprodotte Mondo Naïf, Allegro pogo morto e Si parte, riproposte per l’occasione in edizione in vinile a tiratura limitata da La Tempesta Dischi e Tannen Records.
Le date esclusive saranno solo dieci. Nei posti dove suonavano, quelli che sono rimasti, nelle città che per prime hanno risposto all’urlo di Mai come voi.

Di seguito gli appuntamenti:

09-04-2014 Roma – Circolo degli Artisti
10-04-2014 Firenze – Tender Club
11-04-2014 Saluzzo (CN) – Ratatoj
12-04-2014 Genova – Zapata
15-04-2014 Torino – Spazio 211
16-04-2014 Rosà (VI) – Vinile
17-04-2014 Milano – Tunnel
18-04-2014 Bologna – Covo
19-04-2014 Brescia – Magazzino 47
24-04-2014 Pordenone – Naonian Concert Hall

Graphic Novel Is Dead – LIVE!

Di Enrico, 22 Gennaio 2014

toffolo

Davide Toffolo ha recentemente pubblicato via Rizzoli Lizard il suo ultimo libro a fumetti intitolato Graphic Novel Is Dead. Si tratta di un’autobiografia a cuore aperto, un’occasione eccezionale per conoscere i sogni e le paure dell’autore. Se non l’avete ancora letto, affrettatevi a farlo, anche perché tra poco passerà a presentarlo personalmente e dal vivo nelle vostre città ed è sempre meglio arrivare preparati. Davide girerà infatti mezza Italia con Graphic Novel Is Dead sottobraccio, la chitarra a tracolla e mille idee in testa. La presentazione sarà uno show: le canzoni dei Tre allegri ragazzi morti in versione acustica, sketch comici, tante storie raccontate che faranno ridere e riflettere.

Ecco tutti gli appuntamenti in calendario:

31 gennaio / Mezzago (MB) – Bloom
01 febbraio / Trieste – Tetris
06 febbraio / Firenze – Tender Club con Jeffrey Lewis
07 febbraio / Ferrara – Zuni con Jeffrey Lewis
08 febbraio / Carpi (MO) – Mattatoio con Jeffrey Lewis
09 febbraio / Roma – Grandma Bistrot
13 febbraio / Tribù – Nocera Inferiore (SA)
14 febbraio / Dejavu – Sant’Egidio alla Vibrata (TE)
15 febbraio / Il Circolo dei Malfattori – Poggio Berni (RN)
16 febbraio / Villorba (TV) – Teatro Del Pane
20 febbraio / Torino – Hiroshima Mon Amour – Sound and Vision con Dorian Gray
21 febbraio / Milano – Circolo Arci Bellezza – Sound & Vision con Dorian Gray
22 febbraio / Palazzolo sull’Oglio (BS) – Teatro San Sebastiano
23 febbraio / Thiene (VI) – Bounty
27 febbraio / Sassari – Teatro Civico – Sound & Vision con Dorian Gray
28 febbraio / Cagliari – Piccolo Auditorium – Sound & Vision con Dorian Gray
05 marzo / Udine – Visionario

Booking: concerti@latempesta.org
#tarm20

#tarm20 – Una festa lunga un anno

Di Enrico, 2 Gennaio 2014

#tarm20

1994-2014 Tre allegri ragazzi morti entrano nel ventesimo anno di attività! E come festeggiare se non con una festa lunga un anno? #tarm20 è proprio questo.

Si comincia il 15 gennaio con l’uscita in libreria del nuovo lavoro a fumetti di Davide Toffolo, Graphic Novel is Dead, un’autobiografia per scoprire i lati nascosti del nostro yeti domestico.

Subito dopo, dal 16 al 20 gennaio, al Teatro Litta di Milano andrà in scena il nuovo spettacolo di Eleonora Pippo: Cinque allegri ragazzi morti IL MUSICAL LO-FI con le canzoni di Tre allegri ragazzi morti. Davide sarà sul palco assieme ai giovanissimi attori, uno spettacolo dal vivo che non potete perdere. Qui il link per le prevendite.

Inoltre durante l’anno grandi artisti offriranno una loro interpretazione del gruppo mascherato. L’artista surrealista Natascia Raffio e il disegnatore di fumetti Sergio Ponchione saranno i primi, anticipati dal presente disegno di Davide che apre le danze. Come vedete tutti i personaggi che hanno fatto parte dei Tre allegri in questi anni vi danno il loro saluto.

Non anticipiamo ancora nulla su febbraio e marzo ma vi assicuriamo che non vi pentirete di essere allegri ragazzi morti.

Vi auguriamo un felice 2014.