Giorgio Canali e Rossofuoco

Di Enrico, 21 Maggio 2009

GIORGIO CANALI & ROSSOFUOCO

Presenta:
Nostra signora della dinamite

Etichetta: La Tempesta Dischi
Distribuzione: Venus
Sarà perché “le canzoni di merda sono più facili da imparare” che Canali non ha mai avuto né voglia né bisogno di scriverNe (fedele alla linea).
Sarà perché Giorgio si è fatto il culo in giro per i locali a dar man forte alla sensazione più bella del 2008: “Le luci della centrale elettrica“, che ha scoperto proprio lui. Sarà perché è da anni che mangia volutamente merda nel mitico mondo dell’underground, con le orecchie tese al mondo.
Sarà perché lui, come pochi altri, ha la capacità di cantare canzoni per “cuori anoressici”.
Sarà per queste o altre diecimila cose del suo glorioso passato e intrigante presente che “Nostra signora della dinamite” suona poetico ogni volta che giri l’angolo, incazzato e rabbioso sotto una patina di dolcezza, disincantato e morbido (sì, tante ballate questa volta).
Ascoltare per credere.


cartritra.jpg

Piccola preghiera (di pubblicazione) a Nostra signora della dinamite di Giorgio Canali
È il quinto album della mia vita con il mio nome scritto più in grande degli altri, il quarto con scritto sopra “Rossofuoco” (mai abbastanza grande).
Dieci anni sono passati dall’inizio della mia piccola inchiesta personale per cercare di capire che fine avesse fatto Lazlotòz, nel frattempo il mondo ha continuato a fare finta di cambiare, rimanendo invece la stessa merda di sempre… e come abboccano tutti a questa balla del cambiamento.
Dieci anni in cui ho continuato a invecchiare sfornando piccoli capolavori, passati per lo più inosservati. Eccone un altro, si chiama Nostra signora della dinamite.
È il quinto album della serie “album che vorresti avere con te in caso di naufragio su isola deserta”, ma evitate di naufragare, porta sfiga.
Esce “per caso” (il caso non è mai così fortuito come sembra) quasi contemporaneamente, ancora una volta, all’ultimo (e questa volta definitivo) album di P.G.R., altro progetto di cui vado molto fiero e, “per forza”, visti gli impegni live, un anno dopo l’album di Vasco della “centrale elettrica”.
Posso essere molto soddisfatto di questo incipit della “mia terza età” ormai giunta.
Buon ascolto,
Giorgio Canali
Sbiografia di Giorgio Canali
Sono un po’ stanco (che modo educato per dire che mi sono stracciato i maroni) di ricordare a tutti ad ogni pubblicazione chi sono. Gli addetti ai lavori dovrebbero saperlo bene e ricordarsene da soli. Quelli che sono ancora all’oscuro della mia presenza in questa realtà stanno rubando lo stipendio ai propri editori, prendano coscienza di ciò, corrano ai ripari e si documentino. Non penso di esagerare se dico che negli ultimi 20/30 anni ho contribuito, assieme a un po’ di amici e “nemici”, a fare la storia del rock in Italia. Esperienze come C.C.C.P., C.S.I. e P.G.R., basterebbero da sole, poi ci sono tante altre collaborazioni, da musicista e/o produttore artistico, ultima in ordine di tempo, quella con “Le luci della centrale elettrica”, su album e dal vivo.
Giorgio Canali
UFFICIO PROMOZIONE LUNATIK
Lunatik – 035 4421177 – lunatik@lunatik.it